Recensione Adidas Response Tr Boost

Sotto l’albero di Natale quest’anno ho trovato un bel paio di Adidas Response Tr Boots .
A prima vista la scarpa e’ bellissima, un po’ particolare, diversa da quelle che ho sempre avuto.
La suola sembra piu’ “larga” rispetto alle scarpe calssiche e i tacchetti sono spettacolari, sembra un incrocio tra la suola degli scarponi che uso per andare a caccia e un copertone da fuoristrada!!! non a caso e’ Continental!

Le provo subito e la sensazione ai piedi e’ spettacolare, sono morbidissime e fasciano perfettamente piede e caviglia. La tentazione di provarle subito e’ forte…..e’ mattina presto e prima del pranzo Natalizio saro’ sicuramente a casa….mi cambio, prendo il cane ed esco, visto il giorno di festa e i bagordi della sera prima decido di non forzare molto e opto per un giretto nei pressi di casa di circa 6km.

Inizio a corricchiare su asfalto e la sensazione e’ subito buona, ottima ammortizzazione, sembra di averle sempre avute ai piedi. Dopo circa un km mi inoltro finalmente nel sentiero, e’ mattina presto e c’e’ molta rugiada, dopo pochi passi ho i piedi completamente fradici. La parte superiore della scarpa e’ infatti in rete e basta veramente poco perche’ si bagni piede e calze.
Continuo a corricchiare per il sentiero, un po’ di sali e scendi su fondo molto irregolare e pieno di foglie bagnate e la tenuta e’ ottima, sembrano incollate al suolo. Inoltre sono davvero morbide ed essendo un po’ piu’ alte di quelle che uso di solito mi danno anche un certo senso di sicurezza alle caviglie.

Arrivo al fiume e decido di guadarlo entrandoci dentro, anche con i piedi a bagno la tenuta e’ ottimale. Quello che mi colpisce e’ che sulle rocce bagnate scivolano davvero molto meno rispetto alle rivali che ho sempre usato.

Rientro a casa soddisfatto.

In settimana le testero’ su distanze piu’ lunghe,voglio provarle soprattutto su terreni con piu pietre e vediamo come si comporteranno in questa situazione.
Dopo qualche giorno finalmente trovo il tempo di farmi un’uscita un po’ piu’ lunga, ho in programma di fare una ventina di km e decido di percorrere il tragitto del trail Mare Montana che si corre nella zona dove abito (Loano SV). Incomincio il mio allenamento e non posso che confermare le sensazione avute con l’uscita precedente.
Tutto procede bene fino al km 10, in corrispondenza di una salita inizio a sentire un fastidio all’altezza del tallone di entrambi i piedi. Non ci faccio molto caso e continuo ma il fastidio aumenta sempre di piu’. Ad un certo punto il fastidio si trasforma in dolore e non riesco piu’ a proseguire.
Mi levo le scarpe e ho due vesciche enormi su entrambi i talloni.
Fortuna vuole che ero nei pressi della mia abitazione, così riesco a chiamare mia moglie che mi porta le mie vecchie Speed Cross e mezzo dolorante concludo il mio allenamento.

Che dire, sono rimasto davvero deluso, ho parlato con altri ragazzi che le hanno e si trovano benissimo ma purtroppo questa e’ stata la mia esperienza , traete voi le conclusioni.

 

Alla prossima

Francesco Ravotti

TEAM KMP5